APERISHAKESPEARE Apericena e Teatro

APERISHAKESPEARE Apericena e Teatro

Luglio 13, 2019 Off Di admin
Sto caricando la mappa ....
Data / Ora
Date(s) - 13/07/2019
19:00 pm - 23:00 pm
Luogo
Montanaro

Apericena + Spettacolo teatrale “Sogno di una notte di mezza estate”

Nella magica sera del 13 luglio, La Rosa dei 20, in collaborazione con la Pro Loco di Montanaro, organizza

“AperiShakespeare”

Apericena a cura della Pro Loco di Montanaro

Spettacolo teatrale a cura della Compagnia della Rosa dei 20, associazione di promozione sociale “Sogno di una notte di mezza estate”

Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni… vieni a scoprirlo al Castello di Montanaro il 13 luglio!

PRENOTA GRATUITAMENTE il tuo posto, hai tante possibilità!

  • proprio in questa pagina, basta che scorri sotto, è velocissimo.
  • sulla nostra pagina Facebook (clicca qui)
  • sul sito Eventbrite.it
  • usando l’APP Eventbrite sul tuo smartphone
  • Di persona, presso la cartolibreria Zia Patu, in Piazza Luigi Massa a Montanaro (TO)

Sussurri, magia e incantesimi… La Rosa dei 20 e la Pro Loco ti aspettano per una serata indimenticabile!

PUOI SCEGLIERE IL TUO BIGLIETTO TRA 2 FORMULE

FORMULA A – Apericena + Spettacolo teatrale

Ingresso dalle ore 19.00 

  • Prenotazione on line del proprio posto gratuita
  • Biglietto 20 euro adulti e 12 euro ragazzi fino a 12 anni

FORMULA B – Solo spettacolo

Solo ingresso allo spettacolo “Sogno di una notte di mezza estate” di William Shakespeare inizio ore 21.00

  • Prenotazione on line del proprio posto gratuita
  • Biglietto 10 euro adulti e 5 euro ragazzi fino a 12 anni

PAGAMENTO LA SERA DELL’EVENTO

PRENOTA ON LINE, AVRAI IL POSTO ASSICURATO!

Evento organizzato in collaborazione con Pro Loco Montanaro.

Dalla regia

“Sogno è una splendida lezione di metateatro tutto giocato tra i piani del reale e del fantastico che rende la più magica delle commedie shakespeariane fruibile amabilmente da un pubblico adulto come da un pubblico giovane. La scelta registica seguita è quella di rendere la commedia molto spigliata e divertente calandola in un contesto più vicino al gusto attuale. Per questo motivo si guarda al mondo dell’epoca hippy. In fondo ‘i figli dei fiori’ erano legati al mondo naturale come le fate, i folletti ed i magici personaggi protagonisti del mondo fantastico del ‘sogno’. Gli ingredienti ci sono tutti: fantasia, magia, amore, natura; ora spetta al pubblico il giudizio finale, e, per dirla con Puck, ‘se noi ombre vi siamo dispiaciuti, immaginate come se veduti ci aveste in sogno e come una visione di fantasia la nostra apparizione’. Vi aspettiamo tra le ombre per trasportarvi nel magico mondo del teatro”. Roberto Bena

🎭 Trama
Lisandro e Demetrio sono innamorati della stessa donna: Ermia.
La quale, però, ama solo Lisandro, mentre la sua amica Elena è innamorata di Demetrio.
Il padre di Ermia, Egeo, impone tuttavia alla figlia di sposare Demetrio.
Allora lei fugge per i boschi con Lisandro, seguita da Elena e Demetrio. Le due coppie presto si smarriscono nel buio e nelle loro schermaglie amorose. Nel contempo, Oberon, re degli elfi, e la moglie Titania, regina delle fate, fanno tappa nello stesso bosco in cui si trovano i quattro ragazzi.
Vi si sono recati per prendere parte alle nozze di Teseo e Ippolita, che si terranno entro brevissimo tempo.
Oberon vorrebbe che il servo indiano di Titania diventasse suo paggio, ma Titania si oppone. Oberon allora le spreme sugli occhi il succo del fiore di Cupido, che ha la magica proprietà di far innamorare chiunque ne sia asperso della prima persona che incontrerà al momento del risveglio.
Con questo stratagemma Oberon intende farsi cedere il servo indiano da Titania, dato che lei, nelle sue previsioni, a quel punto non sarà più interessata a tenerlo con sé.
Nel frattempo una compagnia di artigiani si sta dando da fare per mettere in scena una rappresentazione teatrale sul tema di Piramo e Tisbe per festeggiare il matrimonio. L’accozzaglia colorita si riunisce nella foresta per le prove dello spettacolo.

🎭 In scena
Elisa Scalas – Ippolita / Fata
Emanuele Sessa – Teseo
Francesco Fratarcangeli – Egeo
Stefano Milani – Demetrio
Sabrina Pala – Ermia
Lorena Rusu – Elena
Nicholas Bena – Lisandro
Renata Vitali – Peter Quince
Roberto Bena – Nick Bottom
Tiziana Lugli – Snoug
Patrizia Rota – Starveling
Cristina Costa – Snout / Fata
Marco Chiadò Caponet – Oberon / Flute
Chiara Vercellini – Puck
Daniela Ventura -Titania

Allestimento scenico di Roberto Bena, Francesco Fratarcangeli e Ilario Chiera.
Luci e suoni di Daniele Zaffaroni.
Coreografie di Alice Vento.